Fine recessione.

Written By: bruno - Apr• 25•14

Allegri l’Italia è fuori dalla recessione,allegri italiani,ripresa lenta ma stabile.Forse si allude a “quella cosa li'”,l’Italia,quella cosa li’ ,in coma irreversibile,quella cosa li’, pallida esangue,moribonda,quella cosa che  ci sta davanti agli occhi ha ancora qualche cosa di vitale?Quegli occhi vedono ancora?Quel cuore puo’ sperare, battere ancora?Ancora?Ancora  vivere e non sofrire piu’?Davvero?Vivere ancora?Questo è  prodigio degno della piu’  illustre rivista scientifica, venga subito spiegato ,subito studiato,approfondito.Mai, credo, a memoria d’uomo,se si esclude Lazzaro,un corpo,fattosi ormai di vermi,  gonfia carogna,ha riacchiappato al volo la  esalata vita .Mai, credo,un rigido corpo vestito, come  composta salma,si è rimesso a sorridere ,mai ,si è improvvisamente seduto a tavola,pieno di cortesie,davanti ad un piatto fumante di tagliatelle,amabilmente seduto, con il suo becchino messo.Mai,o, raramente, un becchino che si rispetti,appogiato alla sua vanga,sulla fossa del suo morto ,appena sepolto ha dichiarato sorridendo:”il morto ha finito di soffrire,l’aspettano tempi migliori”.Un becchino cosi’ o è un filosofo che parla in senso figurato,oppure un religioso o, un criminale travestito da politico che, ligio al suo mandato politico, non è, nè filosofo nè religioso, non ci resta che il criminale.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.