Terremoto.

Written By: bruno - Ago• 25•16

I terremoti quando sono disastrosi provocano un infinità di morti,infinità di lutti e di dolore.La stampa ci lavora,come fosse in piena campagna di qualche prodotto di stagione.E’ facile parlare della mamma del bambino o della bambina della nonna del nonno,descrivere dei senza tetto , senza casa, dei senza futuro,è facile,troppo facile ma, la stampa,tuttavia ci lavora come un corvo lavora sul suo osso trovato nel campo.Lo becca lo ripulisce,lo tormenta fino a spolparlo completamente,e per capire, fino a quando parli e finisca stanca questo “lavoro” è solo questione di tempo.Gli abitanti i terremotati, non vogliono lasciare la loro terra le loro case,lasciare i luoghi dove son cresciuti ,ed è normale,come non si accetta la morte di un nostro congiunto.Torneranno alle loro case?Torneranno ai loro negozi,nei luoghi della propria infanzia?Il governo farà per loro quello che non ha mai,mai fatto nessun governo per altri terremotati?Se piace possiamo continuare,continuare con la retorica,fino a spolpare l’osso come fa la stampa sul terremoto.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.