Piero Fassino.

Written By: bruno - Ott• 26•17

Si,l’ho visto, l’ho incontrato una volta,in Piazza del Pantheon a Roma,ero diretto a Largo Argentina,lui camminava,penso verso i Palazzi di governo,alto,davvero alto magro e allampanato,come si scriveva una volta,allampanato camminava su due gambe da giraffa,lunghe magre,allampanate anche loro.Adesso basta!L’ho sentito in questi giorni in una tv sbottare,:adesso basta!Con una faccia che non faceva una piega:sono stanco,stufo che mi si dica che non faccio nulla,stanco di sentire che i politici sono dei ladri e dei fannulloni.Dall’altra parte non capivo chi lo contraddiceva,lo provocava, lui imperterrito,anche perché continuamente inquadrato dall’operatore,chiudeva gli occhi a conchiglia con la lentezza che gli è propria,li chiudeva piano,piano quasi si svegliasse da un suo profondo torpore per riprendere come per espettorare:io sono qui, e sono uno che lavora,onesto,voi non potete giocare continuamente a questo massacro verso i politici, è ora di finirla!Non mi pongo il problema del Piero Fassino onesto o meno,non ho seguito la sua vicenda,ma come massacratore del popolo italiano ci ha messo di tutto,tutto, anche quella sua figura allampanata,con quelle gambe lunghe,lunghe da giraffa,giraffa che dondola,dondola quando si muove come una canna al vento.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.