Morte di Gaio.

Written By: bruno - Mag• 31•19

Quest’uomo dipsrezzava tutti quelli che si riconsideravano liberi,così definisce Gaio (Caligola) Giuseppe Flavio quando narra la morte,la sua morte per mano di Cherea,Cherea stanco di soprusi e rapine,dove il servo denunciava il padrone per impadronirsi delle sue ricchezze da parte di Gaio.Credo che ,una descrizione così precisa da parte di uno storico non sia mai avvenuta per i suo risvolti psicologici,ragioni e motivazioni.Giuseppe Flavio descrive bene l’ambiente e il carattere di Gaio che regnò solo quasi quttro anni e che fu assassinato (assieme alla moglie e alla figlia)proprio perché non se ne poteva più,proprio più di un pazzo al potere (Kim Jong-in,Corea del Nord).Comunque da leggere più che ridurla ad una semplice citazione.Interessante quando fu chiesto a Pompedio di partecipare anche lui alla congiura,e Pompedio aveva fatto tutta la scala del potere,e di come lui ricusasse,ricusasse perché epicureo e, quindi amante della vita tranquilla.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.