L’Europa della serva.

Written By: bruno - Ott• 28•17

Va bene, ci sarà anche di che far di conto in Europa,il solito dare avere,prestare e non vedere più,minacciare per riavere,sequestrare,intimare.Chi ha messo i soldi comanda,come sempre, comanda sull’economia del creditore,insomma è tutto un far di conto ,un dare avere e niente più.Se,se per caso i conti dovessero tornare tutto a posto,tutto bene,chi ha dato ha dato,e chi ha avuto ha avuto, si va avanti.Ma qui(anche a conti pari) avanti non va nessuno,proprio nessuno,meno che mai la così detta Europa,quell’Europa dei conti che tornano o che dovrebbero tornare,insomma un Europa della serva,delle creste sulla spesa,un Europa dei buoni e dei cattivi,dove i buoni sono quelli che non fanno quello che fanno fare ai cattivi per non perdere voti e si tengono così i cattivi,i cattivi dietro la lavagna,i cattivi, con tutte le loro magagne.Ma insomma ,un idea dell’Europa c’è o non c’è,ci sarà o non ci sarà,tutti questi conti non servono a nulla,ci vuole un idea d’Europa,una veste, un qualche pensiero senza un soldo in tasca,un progetto che odori di pensiero e non di soli soldi che le cose non si comprano,si pensano.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.