Le perle nere di Kella.

Written By: bruno - Set• 26•20

Il giorno 01 ottobre 2015, intorno alle 16:30 un uomo di 48 anni, Luigi De Michele, ha ucciso a colpi di pistola la moglie 47enne, Carmela Mautone,davanti alla scuola Rossini dell’omonima via del Comune dei Castelli Romani. La donna, maestra nell’istituto Rossini, è stata colpita da uno sparo al petto ed è morta sul colpo. L’uomo, sottufficiale dei carabinieri, si è quindi puntato la pistola di ordinanza alla tempia ed ha fatto fuoco. Soccorso sul posto e portato all‘ospedale civico dai sanitari del 118 è morto subito dopo l’arrivo, in condizioni gravissime, al nosocomio di Albano Laziale.
L’omicidio-suicidio si è verificato davanti a decine di cittadini che in quel momento si trovavano davanti la scuola dove è avvenuta la tragedia. Poi l’allerta ai soccorritori e alle forze dell’ordine con scene di panico e di fuggi fuggi generale
Residenti a Castel Gandolfo, lasciano due figli, un maschio di 14 anni ed una femmina di 17.
Una intera vita insieme quella trascorsa da Carmela e Luigi, tra alti e bassi, litigi e riappacificazioni sino alla rottura. Lei voleva rifarsi una vita, si era iscritta di nuovo all’università, aveva cominciato un corso di ballo. Carmela non accettava più quella vita monotona, forse fatta anche di violenze psicologiche e fisiche mai denunciate per amore della famiglia, dei figli e poi, parole testuali proferite della donna: ‘Chi mai avrebbe creduto alle querele di una donna contro un Carabiniere?’
Carmela si era confidata con alcune amiche riferendo loro della sua paura nei confronti del marito.
Temeva le potesse far del male, ma quelle parole sono rimaste lettera morta.
Kella Tribi

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.