Il Parlamento come una biennale di Venezia.

Written By: bruno - Giu• 27•20

Tutti in difesa dello Stato,criticare lo “stato” è solo populista.Occorre avere il senso dello Stato,ammoniscono, e questo Stato senza nessun progetto politico è un punto di forza,quindi,non avere nessun progetto politico è il miglior progetto politico che si possa avere.Passa di questa roba da parte di commentatori paludati lustrati e riveriti dell’informazione.Quindi,quindi disubbidire allo stato sarebbe il miglior progetto politico che possa avere un cittadino,sarebbe il suo punto di forza,punto di forza che, non avendo nessun progetto politico da parte dello stato risponde con gli stessi argomenti da parte dei cittadini,come se lo stato non esistesse,per cui,ergo, non considerare lo Stato in quanto Stato è la miglior risposta,il punto di forza (sic) per tutti i cittadini.Lo Stato,inteso come governo non c’è ,quindi ciccia,se ne facciano una ragione i fini commentatori di Stato .Stato che, tuttavia esiste,o almeno si dice esista,esista, in virtù di tutti i suoi riveriti “antichi” priviligi anche se,uno Stato senza privilegi, forse,sarebbe il migliore del mondo, avendo,forse , un vero logico punto di forza,anche se,il nulla a questo punto,conta più di un qualsiasi qualche cosa.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.