Corrado,Santo o Beato.

Written By: bruno - Feb• 21•15

Il piacentino Pier Maria Campi,Piacenza 1569-1614  scrisse la ponderosa storia Ecclesiastica,ristampata dalla Cassa Di Risparmio in forma anastatica in tre volumi,scrisse anche una vita di San Corrado eremita nel 1614.Ebbene,il Campi ,che qualcuno,quando lo crede opportuno lo fa degno di fede,come, in altre occasioni ,sempre lo stesso, lo definisce impreciso,ma ,quando il Campi tratto’ di Corrado Confalonieri lo definì’ Santo.Oggi, sempre quel qualcuno,per pignoleria lo definisce ,fiscalmente Beato.quando per noi è Santo.Ebbene, coloro che parlano dei “tre libri” del Campi, dimenticano di osservare, che il i libri in realtà’ dovevano essere due,il terzo trattava soli di  abbozzi,infatti, il nipote che li pubblico,’ vi mise anche l’albero genealogico della famiglia Campi,oltre che alla vita di Cristoforo Colombo,che, sempre lo stesso assertore della precisione campiana , la definisce una bufala.Il terzo libro,come ci viene presentato nell’edizione anastatica non doveva uscire,per volontà’ dell’autore.I libri sono fortunatamente per tutti,basta leggerli e rileggerli,e,sempre l’ostinato fautore ,della beatitudine corradiana,se ,si fosse soffermato meglio sulle note del terzo libro,avrebbe trovato miglior ed inediti argomenti ,sulla vita di San Corrado.Noi,pero’ pensiamo sempre bene e , siamo convinti,convintissimi che siano conosciuti,ma non si desiderino divulgare.Questo pero’, a pensarci bene, equivale mentire e, mentire ,sulla vita di Beato Santo,non sta bene.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.