Vasari scorciato.

Written By: bruno - Ago• 07•17

Ho trovato un ristretto dei pittori scultori ed architetti del Vasari 1905, di Giulio Urbini ed.Paravia e, per curiosità visto le diverse note che conteneva e l’accompagnavano scritte a mano, mi sono messo a sfogliarlo per capire chi fosse l’ignoto lettore o lettrice che appuntava a matita e in bella calligrafia bella,ma per me purtroppo incomprensibile anche se bella .Il libro è intonso c’è solo una crocetta sopra la vita di:Raffaello da Urbino pittore architetto,quindi costui o costei è la sola vita che ha studiato,forse letto.Vi sono alcune sottolineature sotto un Pontefice e sotto i primi disegni e le amicizie di Raffaello, a un certo punto cancella tre righe del testo con un nò netto ,le tre righe mal-censurate scrivono:”sonvi in disparte alcuni astrologi che hanno fatto figure sopra certe tavolette e caratteri in vari modi di geomanzia e d’astrologia,ed i Vangelisti le mandano per certi angeli bellissimi;i quali Evangeisti le dichiarano”,sI tratta dunque della scuola di Atene e forse,forse era uno studente religioso,per cui era anche logico censurare queste scienze stravaganti , in odore di peccato.Proseguendo cambia e aggiunge qualche parola,cancella frasi, segna sul bordo ,aggiunge Pitagora sottoline ancora alcune cose nella paginetta successiva,tira,ad un certo punto un bel frego blu grosso che sembra una spada,una crocetta e il libro ritorna perfetto come nuovo.Insomma questo o questa religioso/a o laico/a si èpreso/a un ristretto delle Vite del Vasari e si è fatta/o cinque pagine,dico cinque per di più in quelle cinque pagine ha corretto il testo e ne ha cancellato alcune parti,vuoi vedere che è uno/a che ha “studiato ” storia dell’arte?.

Venezuela.

Written By: bruno - Ago• 06•17

Spesso l’uomo e le società o gruppi ristretti tendono alla dittatura,tendono al predominio che se ne frega del prossimo,in barba ad ogni ogni principio civile, per dirla in soldoni,è allora che viene im mente tutto quell’ assordante cicaleccio di sinistra che si arroga a campione di tutte le democrazie,è allora che constato che ogni regime di sinistra tende per sua natura alla dittatura.Le parole i concetti che ruotano attorno a questi movimenti sono solo chiacchiere,birignao sociologici d’accatto,basta guardare al Venezuela,basta guaradare a questo paese strangolato da una “democrazia” ,democrazia piena di vuoti pretestuosi intenti,piena di vuoti pretestuosi intenti contro e senza il consenso del suo popolo.

Libia.

Written By: bruno - Ago• 05•17

A parte la soria della bufala di navi italiani che sorvegliano chi s’imbarca dalla Libia per l’Italia,a parte questa cazzata è disgustoso sentire un rappresentante di uno dei tanti governi libici dichiarare che, l’Italia interferisce con due navi all’interesse interno o sovranità della sua nazione,quasi fosse espressione un nuovo colonialismo e non s’accorgono o non vogliono accorgersi ,questi stati mafiosi che stanno interferendo e colonizzato il suolo italiano con una sfacciataggiatine e un’arroganza che fa impallidire cosa nostra.

Annibale,big bang della fake news.

Written By: bruno - Ago• 05•17

San Sisto Piacenza, edificio con annesso un importante monastero dove furono anche Badesse alcune nobilissime donne dell’impero costruito nell’ottavo o nono secolo,edificio benedettino in cui si trova fra l’altro la monumentale tomba nera di Margherita d’Austria che, nonostante le sue altissime cariche,morta nel meridione volle essere sepolta proprio in San Sisto,sentendosi piacentina.Ora si apprende che faranno per qualche milione di euro le ricerche di un ipotetico sottopassaggio antico,un tunnel che univa Palazzo Farnese al convento,tutto questo ad uso (si dice) futuro dei cittadini.Intanto chiariamo subito che un tunnel,la scoperta e la riapertura di un antico passaggio dell’alto medio evo è documento storico importante ma ,per quel che riguarda l’uso pubblico lasciateci qualche perplessità,ma lasciateci sopratutto più di una perplessità attribuirlo ad Annibale.Si vede che il caldo fa male,questi non sanno cosa più si dicono,sbagliano epoche,come se il mondo ,tutto il mondo antico fosse stato generato nato per incanto al tempo di Annibale.Annibale, big bang della fake news.

Mussorgsky.

Written By: bruno - Ago• 04•17

Difficile ascoltare il Boris Godunov di Messorgsky ,1839-1881 e non lasciarsi andare a qualche riflessione su questa immensa opera,Mussorgsky mi pare dovesse fare il militare ma preferì dedicarsi alla musica con una vita disperata afflitta da depressione e alcool e la solita misera.Opera immensa come dicevo il Boris,per chi lo ricorda,Mussorgsky è anche autore di ,”Quadri di un esposizione” .Ma per tornare al nostro Boris, qust’opera assieme ad altre è l’espressione delle nascenti così dette scuole nazionali,quando non nazionaliste.Uscivano abbandonavano,queste scuole modelli consolidati convenzionali ossificati anche se in sublimi esempi musicali,veri fiori di rigore e bellezza lontani però dalle diverse realtà.Nelle o nella scuola nazionale russa come sarà quella tedesca e francese etc. troviamo una gamma di intensità straordinaria,pescando questa musica nella tradizione e nel consolidato nazionale con espressività nuova,densità e procedere grafico di scrittura senza convenzioni ma testimone di un sentimento autentico che si presenta improvviso inaspettato sopratutto e mi piace ripeterlo originale.Forse ,anche in questa nostra epoca balbettantee afasica di concentrazione pretestuosamnete mondiale le scuole nazionali potrebbero ancora essere epressione originali ,figlie come sono e come potrebbero essere di un bagaglio immenso della cratività,anche,anche se, rimango convinto che la sostanza dell’arte è solo la sua materia ,soltanto la sua materia che ne contiene il perduto io ritorna ,nel modo di stendersi del tessuto,sublimazione di un gesto in una proiezione che ne riconfermi non solo il possesso,ma l’identità (questa è la meteria ed io ne sono il produttore proprietario,qui c’è qualche cosa che mi appartiene ma ho momentaneamente perduto sopratutto non lo voglio perdere,stendo la materia per ritrovarlo).L’arte nel farsi,produce e si riappropria rigenerandosi del proprio io, qualcosa di oscuro e psichico che si nasconde nella materia , la percorre,la ripercorre come in una oscena bellezza,densa di piacere, dove ogni parola fatalmente dentro vi muore.

Rivalta e Lepanto.

Written By: bruno - Ago• 04•17

Se verrà la Boldrini per l’inaugurazione dell’avvenimento Annibale ce ne faremo una ragione che, la Boldrini soltantanto la Boldrini,lei sola ne può essere la madrina per un Annibale cartaginese (risorsa) venuto dall’Africa,un generale detto il grande perché un quaquaraquà qualunque non poteva saconfiggere Roma per ben quattro volte ,se poi questo avvenimento,come crediamo avverrà nel castello di Rivalta,Rivalta a cui teniamo particolarmente per le bandiere della battaglia di Lepanto che là vi sono onorevolmente custodite, bandiere di cui avremmo voluto la celebrazione senza Boldrini senza Annibale.Celebrazione negata e,non solo negata ,inascoltata nemmeno presa in considerazione . Così va il mondo ,specialmente quello a sfondo politico-sociale delle Fondazioni che ,con il denaro che posseggono e con quello spendono se, se facessero anche solo la festa del cotechino attrarrebbero più gente,in virtù del loro denaro di una qualsiasi rassegna sul Guercino, e così sia.

Barbieri-Toscani per un partito cartaginese.

Written By: bruno - Ago• 03•17

Se è vera la notizia che l’avvenimento di Annibale si farà,e si farà con il consenso dei due diarchi piacentini Toscani-Barbieri se è vera ,occorre fare una considerazione.A che partito appartenesse Toscani personalmente non l’ho mai saputo ne ho avuto avuto mai modo di sapere,si sa e so, che è il Presidente della Fondazione con un mucchio di soldi in tasca,ma di che partito fosse ripeto non era chiaro.Della Barbieri la sapevo dato che è stata eletta da una coalizione di centrodestra da me condivisa,ed eletta come rappresentante di questa coalizione tanto risultava e tanto bastava,ora me la trovo con Toscani, entusiasta la Barbieri, secondo il giornale locale,felice per l’operazione Annibale .Che Toscani fosse filo cartaginese era possibile probabile pensabile ma che,anche la Barbieri fosse del partito cartaginese questo mi era del tutto oscuro.L’Africa saluta entusiasta la posa della prima pietra del proprio partito filo africano probabiilmente di questi tempi filo islamico,auguri!Auguri, sopratutto perché, se lei,signora signor Sindaco sindaca avesse aspettato i voti autoreferenziale del “parlamentino” della Fondazione per diventare primo cittadino di Piacenza sarebbe ancora a Castevetro a due passi da Cremona e questo qualche cosa vorrà dire o no.

Bologna due Agosto.

Written By: bruno - Ago• 02•17

Due agosto, imbarazzante anniversario della strage di Bologna,imbarazzante per lo Stato che in tutti questi anni,in tutti questi anni ,come per le altre stragi,in questo giorno ,due Agosto giura che farà finalmente chiarezza,chiarezza quando qualcuno voleva mandarlo nel dimenticatoio prescrivendolo per sempre.Le parole in questo caso,come le opinioni e le congetture buone per la massa che assiste impotente allo septtacolo della commemorazione,le parole che si dicono,parole vuote e d’accatto ,risuonano semplicemente offensive,offensive per l’intelligenza di chi ascolta o corre per assistere ed ascoltare.Dire,in questa occasione tutto e il contrario di tutto quello che non è vero è diventato un rito, una macraba festa sui cadaveri di vittime immolate per una qualche ragione di stato.Supporre ,supporre che, lo stato sia così stupido di non sapere, è il massimo grado di perversione verso la ricerca di una qualche verità.Perchè la verità,e chi ha commesso e commissionato sopratutto quel crimine si sa,e lo stato deve saperlo convinto come sono che lo si sappia anche se, ad ogni due agosto, declama come in una qualsiasi tragedia con voce stentorea :non cesseremo di ricercare la verità,la verità,ma è che la verità,la verità signori,anche in questo due Agosto ,la verità ,per chi non lo sapesse è morta.

Il gioco fa bene al governo & c.

Written By: bruno - Ago• 01•17

Ci sono volenterosi che scrivono dibattono sconsigliano il gioco d’azzardo con molto entusiasmo.E vi sono anche convegni opuscoli , studi incentivati (sic) si fa per dire dal governo sul gioco d’azzardo,si fa per dire perché il governo,ed è una notizia che corre in lungo e in largo su molta,se non tutta la stampa,il governo ha condonato la bellezza di 98 miliardi di euro alle società del gioco che da dipendenza.Qualcuno (del governo) con una faccia tosta da Nobel (tanto lo danno a tutti), si è giustificato tirando in ballo anche il fumo,sarà,ma la storia del fumo la sanno anche i sassi, quella dell’azzardo,per quanto sia divulgata, gira e striscia sotto una cortina fumogena ben più densa del fumo di sigaretta.Novantotto miliardi sulla pelle dei più deboli,deboli che si fanno schiavi del gioco di Stato,mentre Mattarella pontifica che, sfruttare e schiavizzare l’uomo è un crimine orrendo,sarà anche orrendo,ma impingua anche le sue tasche (dei 98 miliardi che dovevano versare le società del gioco, solo 700 milioni di euro incasserò lo stato) alla faccia delle chiacchiere presidenziali e delle sue inorridite stucchevoli condanne .

Elogio al mondo.

Written By: bruno - Lug• 31•17

In fondo, il mondo, la gente del mondo è tutto e il contrario di tutto,dove si vieta una cosa nell’altra dall’altra parte è favorita,dove è peccato mortale nell’altra nell’altra è virtù.C’è di tutto in questo mondo,tutto chiuso,chiuso dentro suoli isole regimi governi e religioni ,chiuso nelle case ,chiuso nei templi e nei palazzi,c’è di tutto proprio di tutto,tutto e il contrario di tutto,ci sono perfino crudisti e cannibali,ma non bisogna dire,dire che ci sono cannibali in questo mondo che a molti fanno schifo ,anche se nel mondo,anche se, al mondo c’è proprio di tutto,basta non dirlo,non dirlo dove ti trovi,è questione di suolo di confine e di confini.Ma di là, oltre il confine in altri confini ,di là,di là c’è di tutto,proprio di tutto come c’è di tutto,di tutto, anche di qua.