Archive for dicembre, 2014

Dicembre 31.

Perché pensare a cose tristi,era l’ultimo giorno dell’anno,e chi se ne fregava di come andava il mondo,e chi se fregava, se il mondo aveva finito il suo annuale giro ,ne aveva visti anche troppi di giramenti annuali.Un minuto prima aveva allacciato le scarpe a Stefano ,Stefano aveva  fatto un finanziamento con la banca di diecimila […]

Read the rest of this entry »

Il solito problema Islam.

Non siamo d’accordo con ogni estremismo, nemmeno quello anti Islam,vengono condannate le manifestazioni tedesche in difesa della cultura Cristiana d’Europa,la Merkel tuona contro queste “orribili”manifestazioni xenofobe.Tuttavia non va dimenticato che, in alcuni paesi arabi e di religione mussulmana, è vietato portare anche un semplice crocefisso al collo.La Merkel dovrebbe,e farebbe bene a  recarsi in queste […]

Read the rest of this entry »

Giacomazzi,Schettino,Renzi.

Qualche giornalista si affrettato con dei distinguo sul caso Schettino,Concordia e Giacomazzi,Norman Atlantic,facendo notare la correttezza del Comandante Agilio Giacomazzi nel condurre il disastro della Norman,per sottolineare,noi pensiamo inutilmente ,il comportamento di due Comandanti,il primo corretto, il secondo no.Leggiamo che, anche il Comandante Giacomazzi è ora indagato,si parla di clandestini,di sovraccarico,di mal stivamento,insomma gira che […]

Read the rest of this entry »

Sua altezza mezzita’.

Di intero a questo mondo non c’è nulla,proprio nulla,forse le  sole disgrazie, ci piombano fra capo e collo, tutte intere,senza nessuna ratealizzazzione.Spesso si sente dire da qualche anima moralista e pia:ma quello non è un prete,quello non è un medico,non è un meccanico,non è un idraulico,la questione sta tutta pero’ nel fare, ed essere,fare ed […]

Read the rest of this entry »

Elogio dell’euro.

Non so dove ho letto che, l’euro fa bene a questa classe politica che ha trascorso gli ultimi quarant’anni a scialacquare (rubare),l’euro fa bene, perché moneta forte che impone sacrifici all’Europa ed in primis all’Italia.Personalmente non credo vi sia moneta che possa morigerare questi coccodrilli che si trovano nel parlamento, e fra un poco siederanno […]

Read the rest of this entry »

Renzi,gallo-gallina in playback.

Si’!Renzi, con quella sua  ostentata aria da galletto  dal sonoro:”noi tireremo dritto”,si’, ha un bel starnazzare e far ripetuti,acuti chicchirichi’ e sculettar ,come avesse piume al culo, con smorfie,e strabuzzar  di bipedi  fissi implumi gialli occhi, ostinato,arrogante,petulante,come una  ovaiola gallina,sul suo affollato trespolo.Stupidamente sicuro,certo,anzi ,certissimo, lui,che vara provvedimenti in playback di governo,senza nessuna fatica,spacciandoli poi,per […]

Read the rest of this entry »

Rebus.

Tantissimi e grandissimi uomini, si sono domandati,con angosciosa curiosità’, il perché  del nascere e  morire.Sopra questa condizione umana ,si son torturati e interrogati con mille,mille domande e, altrettante non-risposte,o,se vi piace, con delle loro risposte.Non è la nascita o la morte il problema  dell’umanità’ intera,nascita  e morte  non dipendono mai da noi.E’ quello che sta […]

Read the rest of this entry »

Una citta’.

Nella citta’ ,in quella citta’,ancora erano i fratelli e parenti dei preti,preti che comandavano,da tanto tempo, attraverso il loro parentado da sempre,con incarichi e onori ,normalmente  e come sempre immeritati e mal distribuiti,questo,come tanti, tanti anni prima.I ricchi si erano associati,associati, per fare i loro affari in virtù’ del loro denaro, riunendosi in piccoli scelti […]

Read the rest of this entry »

Allah u Akbar.

Qualcuno al grido di Allah u Akbar si messo ad investire ,pare  a caso,per puro caso, i frequentatori di mercatini e negozi nei giorni di Natale,ufficialmente si dice che è opera di squilibrati,folli di Allah,spostati di periferia,insomma, tutto normale,sono solo dei matti ,dei normalissimi matti,fanatici che circolano anche da noi.Allah e l’estremismo nulla hanno  a […]

Read the rest of this entry »

Centenari si moriva anche una volta.

Plinio nel libro settimo,capo quarantesimonono de “variegati nascendi”.Ci fa noto che lui vivente,nell’ultimo censo nel termine di quattro anni,essendo consoli Vespasiano e Tito suo figlio,esistevano nella sola meta’ di spazio,fra l’Appennino e il Po molti centenari,di cui desidero nominare solo quelli che si trovarono fra Piacenza e Parma.In Parma ve ne erano tre di centoventi […]

Read the rest of this entry »