Archive for novembre, 2014

Papa Francesco: per una umanita’ vera.

Senza ombra di dubbio,il discorso tenuto da Papa Francesco, davanti all’assemblea turca,è stato ed è uno dei più’ importanti fatti sullo stato delle libertà’,non solo religiose,ma civili ed anche europee,un discorso,non solo importante ,ma, profondo e meditato,suffragato dallo stato delle cose,prese nella loro realtà’,e nelle sue giuste prospettive.

Read the rest of this entry »

Il fico.

Vedro’,vedro’?Ancora perdere  foglie gialle dal fico d’Autunno cadute?Vedro’,vedrò?Per terra  ancora fradice di pioggia foglie,  immobili assorte ,come morti , moribondi uccelli del cielo?Vedro’,vedrò’?Quello che  non guardo più’?Ancora e ancora domani?Con aperti occhi  che non mi appartengono guardo ,e,  ancora ancora non scorgo, ancora non vedo, la meta, di questa eta’.

Read the rest of this entry »

Recep Tayyip Erdogan.

Erdogan,forse si è dimenticato di quando recitava i versi del poeta Ziya Gokalp:”Le moschee sono le nostre caserme le cupole i nostri elemetti,i minareti le nostre baionette e i fedeli i nostri soldati”.Oggi Erdogan,lo smemorato, lamenta l’Islamofobia dell’occidente,ma scusi, signor dodicesimo presidente della Turchia,forse ci prende,per i fondelli?

Read the rest of this entry »

Orazio Bevilacqua,barbiere.

Nel diario di Orazio Bevilacqua (barbiere), dei Duchi Farnese Borbone 1663-1694 si legge che questi Farnese passavano la vita fra fiere e incontri con banchieri , teatro.Si potrebbe affermare che ,in linea di massima ,non han fatto altro nella loro esistenza,un episodio pero’ colpisce, nel 1644 il 29 Marzo,il Bevilacqua scrive:”a hor una di note […]

Read the rest of this entry »

Expo:al gran pisarel & faso’.

Dei grandi!Questi studenti hanno inventato la grande zolla per l’EXPO di Milano,grande idea non c’è che dire,grande idea,ci si guarda anche  all’interno,c’è il dentro e il fuori,come di norma si vede nelle zolle,o che si desidera mostrare nelle zolle d’oggi.Ma già che facciamo la grande zolla che nutre il mondo,perché non fare il grande verme […]

Read the rest of this entry »

Il pendolo.

Questo pendolarismo di Berlusconi,fra il patto del Nazareno (Renzi) ed opposizione,fra abbraccio con Alfano e, proclamazione di sé come premier,dopo aver elogiato Matteo Salvini,accompagnando il tutto con l’affannosa rincorsa al nuovo Presidente della Repubblica.Non solo complica il ruolo di Berlusconi dentro il suo movimento,ma rischia di farlo affondare.

Read the rest of this entry »

Basta con i leader

Vorrei ricordare che,non è il momento per decidere chi è il più’ bel leader del momento,chi è il capo o il “conducator” del disgraziato reame d’Italia,ma, è il momento delle idee,e di propositi mantenuti,di obbiettivi raggiunti,mettendo la gente,solo la gente,tutta la gente, come papabile leader.

Read the rest of this entry »

Come Napoleone ed Hitler.

Renzi se ne strafrega dell’esito delle elezioni,e puo’ farlo,i suoi hanno vinto contro nessuno e il niente,ha vinto come Napoleone e Hitler a Mosca,ma, per lui, i suoi, hanno vinto.Renzi li rimane,al suo posto,anche non fosse andato a votare nessuno,o fossero andati a votare in due o tre,mettiamo quattro,lui,lui resta ,resta,come Monti,Letta, così’ vuole l’Europa,la […]

Read the rest of this entry »

Della carta stampata.

Per usare una odiosa,odiosissima  metafora renziana,sarebbe come mandare un foglio di carta di giornale dentro un satellite.Oggi la stampa è questo,internet, e si capisce l’affezione,il sentimento malinconico per la bella pagina di carta stampata,con il suo bel titolone di testa e,in fondo, la firma,la firma, che è come  certificazione dell’oro ,la firma,firma che gira sopra […]

Read the rest of this entry »

Il voto delle Regioni.

Anche in Emilia Romagna la gente fugge  terrorizzata dalle urne, ,Renzi,vittima della sua ipertrofia da sballo, afferma che non lo riguarda,”vince”,nel modo che oramai conosciamo  il PD, grazie al partito dei masochisti e, l’Italia va, spinta da peti masochisti,verso il nulla.

Read the rest of this entry »