Archive for maggio, 2013

Franca Rame.

No,non ci siamo vestiti di rosso,no,noi non siamo donne,no,non abbiamo cantato l’internazionale a pugno chiuso, non siamo donne, donne di Milano.Pero’, abbiamo visto e sentito Dario Fo,urlare, salutare ,davanti alla bara della moglie,Franca Rame,con il coro di “bella ciao”.Un pezzo di teatro,sussurra la tv,per noi,questo gioco di morte e di parole,ci è parso una sorta […]

Read the rest of this entry »

La Biennale di Venezia.

Il padiglione Vaticano alla Biennale di Venezia  dichiara”:La chiesa si affaccia sulla laguna per ribadire,in linea con la “nuova immagine” che vuole dare di sè al mondo,una vocazione popolare,un  avvicinarsi ai mutati gusti e alla percezione del suo gregge,per meglio guidarlo nei passi fallaci della modernita’.”A noi piacciono:”nuova immagine”,”vocazione popolare” e, passi fallaci della modernita’”Ecco,quindi, […]

Read the rest of this entry »

Baby 59.

Nel sogno,o forse, in un altra vita, i neonati nuotavano beati e protetti nel ventre materno,la natura li concepiva per questo,inebriati nutriti da un liquido amoroso e benefico. Crescevano  concepiti, come germogli verdi, al calore di un corpo creato solo per generare,accudire,fortificare.Giardino segreto, profumato di  speranze, desideri ,soffocati dal tenero abbraccio di una donna, di […]

Read the rest of this entry »

Elezioni,elezioni vittoria di popolo.

E’ fin banale constatare che i partiti hanno vinto tutti il giorno dopo,Letta giura che è stata confermata l’intesa,il PD con il suo segretario si sente rinfrancato,i cinque stelle dichiarano che è meglio cosi’,insomma una sequenza di acciaccati che si sentono felici come un malato che ha preso il primo brodo,si è rimesso a mangiare,forse […]

Read the rest of this entry »

Per l’inaugurazione di una Piazza.

Il signor sindaco di Caorso, domenica,inaugurando la nuova Piazza,davanti alla Rocca,nervosamente,scandiva:questa è una Piazza condivisa,cosa reclamate ora,dovevate reclamare prima,prima.L’architetto,la commissione,il popolo che l’ha voluta sono tutti con me,ansava la fascia tricolore sul  petto, al sole di Maggio.Tuttavia,il signor sindaco era nervoso,ai tiranni,anche di provincia,o di paese, non piace la critica,la critica li disturba e  ruba  […]

Read the rest of this entry »

Allah Akbar,quanto puo’ essere grande Dio

Un giovane mussulmano ,di origine africana, parla davanti qualcuno che lo riprende,con le mani insanguinate,stringe una piccola mannaia ed un coltellaccio,dice: ora ne abbiamo ammazzato uno(un militare),ne ammazzeremo altri (al militare gli hanno staccato la testa con la mannaia),continua:queste scene sono usuali e perpetrati da voi nei paesi mussulmani.Il discorso,quasi tranquillo, si svolge sommariamente come […]

Read the rest of this entry »

Dominique Venner,morto.

Dominique Venner si suicida in Notre Dame a Parigi,un gesto di protesta contro le nozze gay.Poteva risparmiarsi una fine cosi’ plateale e cruenta,dentro una chiesa,chi è d’accordo con lui resta ammutolito,per quel mettersi in primo piano,non solo per le nozze gay.Non accadra’ nulla,nulla Dominique,proprio nulla,il mondo va cosi’,si è gia’ suicidato lo stato,si è suicidata […]

Read the rest of this entry »

Caorso ,i caduti del 15-18.

In lettere a Liberta’, oggi, si legge  la sacrosanta protesta di un lettore ,riguardo lo spostamento (occultamento), del monumento ai caduti 15-18.Questi ignoranti sindaci che seppelliscono le nostre memorie,divertendosi,in un gesto sacrilego,sacrilego verso i parenti,i sopravvisuti e, perchè no,verso la Patria,come mettere la memoria di Maratona dietro il primo comodo dimenticatoio (per chi conosce  ancora […]

Read the rest of this entry »

Johannes Brahms.

Ein deutsches Requiem,andare a pescare qualcosa di sacro in Johannes Brahms è come cercare un ago in un pagliaio.Brahms fa parte della schiera dei non sacri, nonstante immensi mezzi musicali,culturali ed espressivi.Nel suo Requiem (si provi ad ascoltaro) c’è tutto il sentimento della natura e dell’uomo,ci sono moduli robusti, che, tematicamente Brahams è in grado […]

Read the rest of this entry »

Il libro a Torino, un vero flop.

Al salone del libro di Torino,secondo alcune notizie che prendiamo per reali,in testa alle vendite ci sono:Saviano,Renzi,Veltroni e Dan Brown,robaccia da sottocultura(si sente la mancanza di donna Clara),robaccia e lo ribadiamo,fra la cronaca e l’ipotesi di un improbabile futuro,gli editori si fregano le mani,a loro importa vendere.Mancano all’appello i Vespa, gli Andreotti e tutto quell’elenco […]

Read the rest of this entry »